SSL/HTTPS: cosa sono, e perchè conviene utilizzarli?

Certificato SSL: non più una opzione, ma un obbligo.

Sempre più spesso i nostri clienti ci chiedono informazioni riguardo il certificato SSL e del passaggio del proprio sito al protocollo HTTPS.  Ma che ruolo svolge questo certificato? Come ti può essere utile? La risposta la troverai di seguito.

Prima di entrare in merito tengo a precisare che: da gennaio 2017, Google, il famoso motore di ricerca, ha inserito tra i criteri di valutazione di un sito web, il certificato SSL.

certificati_ssl_hhtps_googlebot-digital-your-mind-post
Precedentemente ogni sito web veniva esaminato da Google analizzando alcuni parametri chiave come la velocità di caricamento delle pagine, la bontà del codice utilizzato per programmarlo e altri parametri tecnici. Tra questi oggi ritroviamo appunto il certificato SSL.

Ma cosa succede dopo la scansione?

Al termine della scansione, Google assegna un punteggio. Questo punteggio viene utilizzato poi per determinare la scala dei risultati che google ti mostra quando effettui una ricerca. Fatta più semplice: se effettui una ricerca per “il migliore ristorante a Milano”, ti ritroverai sicuramente davanti ad una serie di risultati di siti web. Ma come stabilisce Google l’ordine in cui mostrarvi quei risultati? La risposta non è difficile. Ogni sito web ha un suo punteggio. Quindi:

  • Ristorante Due Torri = 88/100
  • Braceria da Fabio= 64/100
  • Ristorante dei Cigni= 94/100

 

Stabiliti questi punteggi viene facile capire che l’ordine in cui Google vi mostrerà i risultati sarà il seguente:

  • Ristorante dei Cigni=94/100
  • Ristorante Due Torri=88/100
  • Braceria da Fabio=64/100

 

Detto questo, il certificato SSL contribuisce ad aumentare quel punteggio e quindi facilita la salita degli “scalini”, questo nel nostro caso si chiama posizionamento.

Arriviamo al sodo. Che compito svolge questo certificato?

Il certificato SSL (Secure Sockets Layer) non fa altro che rendere illeggibile (cifratura) i dati che il tuo pc scambia con il sito in questione. Questo è un bene soprattutto quando si stanno utilizzando reti pubbliche, ad esempio wifi di bar, ristoranti, hotel o qualsiasi luogo pubblico, dove insieme a te può esserci collegato qualche soggetto intenzionato a rubarti password o dati sensibili.

I siti con certificato SSL sono facilmente riconoscibili, basterà guardare nella barra degli indirizzi del proprio browser. Se l’indirizzo del sito inizia con "https:// " e mostra un lucchetto, spesso di colore verde, significa che la tua connessione è cifrata e protetta da qualsiasi attività di spionaggio o intrusione esterna.

Ma c’è ancora una domanda. Quanto conviene acquistare questo certificato?

In sostanza questo certificato è indispensabile per qualsiasi sito: blog, sito vetrina e e-commerce che sia.

Ricordiamo inoltre che oltre al vantaggio tecnico che porta questo certificato, c’è anche il fattore psicologico. E’ stato dimostrato infatti che un utente è più propenso ad acquistare o comunque ad affidare i suoi dati, anche solo la mail, su siti che mostrano “il lucchettino verde” piuttosto che su altri, perché si sentono sicuri e protetti, in altre parole si sentono “con le spalle coperte”.

Esistono varie tipologie di questo certificato, ognuno ha un costo differente. Si parte dal certificato base che ha un costo medio di 30 euro, a certificati del costo di anche 1.500 euro l’anno. Il costo cambia a seconda della società che lo eroga e delle opzioni che mette a disposizione. Due delle società più famose sono:  Symantec (la stessa società proprietaria dell’antivirus Norton) e la Geotrust (società emittente di molte certificazioni in ambito bancario).

Chiaramente sarai tu a valutare la tipologia che meglio si adatta alle tue esigenze. Se hai appena iniziato la tua carriera come blogger online e non hai molto budget a disposizione, io ti consiglio il pacchetto base, quello più economico che comunque svolge egregiamente il proprio lavoro senza troppe pretese.

Se invece sei un professionista e gestisci piu di un sito, magari piu e-commerce, ed hai budget da destinare a questa attività, puoi scegliere di acquistare un pacchetto intermedio che ti dà la possibilità di proteggere piu di un unico sito ed alcuni addirittura offrono anche una assicurazione contro danni fino ad una soglia di valore stabilita dalla società emittente, che nel caso di Symantec arriva fino a 500.000 euro.

In conclusione, personalmente credo che il certificato SSL sia indispensabile oggi per qualsiasi attività tu svolga online, che sia tu un blogger o un commerciante, sia per ben posizionarti all’interno del motore di ricerca, sia per un dovere etico verso te stesso ed il tuo visitatore ma anche per ispirare più fiducia a chi dovrebbe affidare a te i suoi dati personali.

Acquistato il certificato, sarà poi compito del fornitore del vostro spazio e servizio web effettuare tutti gli interventi per la sua installazione, invece sarà compito del vostro webmaster far sì che il vostro sito comunichi su quel protocollo.

Vedi, anche noi abbiamo il lucchettino verde!

Hai bisogno di aiuto o di maggiori dettagli in merito? Commenta o contattaci direttamente!

Ti consigliamo di leggere anche...

Da sempre appassionato per la tecnologia e del settore IT in genere, oggi sono specializzato nel settore web. Progetto e sviluppo portali, curo l'esperienza utente e la parte di marketing/advertising. Nel team di Digital Your Mind ho trovato lo sfogo ideale per la mia passione, creatività e ambizione.